Il grande Nobel Obama by Guy Fawkes

Flint, capoluogo della Contea di Genesee, in Michigan, 100.000 residenti,
sta sperimentando ormai dall’aprile del 2014 una grave crisi idrica,
quando la fornitura di acqua potabile è stata contaminata da
livelli di piombo oltre la soglia di sicurezza. Il disastro ambientale
ha mobilitato, lo scorso gennaio, anche l’ex presidente degli Stati
Uniti Barack Obama che firmò un provvedimento per dichiarare
lo stato di emergenza in Michigan con l’ordine di inviare aiuti federali
a Flint. Da allora, però, la situazione non è migliorata.
Piombo nell’acqua: prima un colore strano dai rubinetti, poi i primi
sintomi: eczemi, perdita di capelli, della vista e della memoria, depressione
e ansia. Se per gli adulti sono già problemi gravi, la preoccupazione
maggiore dei genitori è per i figli: nei bambini un alto livello
di piombo nel sangue può provocare un calo del quoziente di intelligenza
e altri danni neurologici irreparabili.

Un tempo era una fiorente città industriale con quasi 250mila
abitanti, molti dei quali lavoravano in qualche modo per l’industria
automobilistica. Dopo la chiusura degli stabilimenti di produzione negli
anni Ottanta, la popolazione si è più che dimezzata scendendo
sotto i centomila abitanti. Nell’ultimo decennio sono state demolite
più di cinquemila case abbandonate. Oggi non c’è
più nemmeno un singolo negozio di alimentari all’interno
della città. La città di Flint nel Michigan, dove fu fondata
la General Motors, oggi è una delle più povere di tutti
gli Stati Uniti: il tasso di povertà supera il 40% e quello di
criminalità e omicidi è tra i più alti a livello
nazionale. (Fonte)

Mentre venivano avvelenati, venivano anche bombardati. Ecco una storia
che ha ricevuto poca o nessuna copertura al di fuori di Flint. Durante
questi due anni di contaminazione dell’acqua, i residenti a Flint hanno
dovuto fare i conti con una decisione presa dal Pentagono di usare Flint
come pratica di tiro. Letteralmente. Esercitazioni militari senza preavviso
– complete di munizioni e esplosivi vivi – sono state condotte lo scorso
anno nella città di Flint. L’esercito decise di praticare la
guerra urbana su Flint, facendo uso delle migliaia di case abbandonate
su cui potevano lanciare bombe. Le strade con case fatiscenti avevano
granate a propulsione a razzo sparate su di loro. Per settimane, un
numero imprecisato di truppe dell’esercito ha fatto finta che Flint
fosse Baghdad o Damasco e fondamentalmente ne ha fatto uso. Sembrava
che la città fosse sotto attacco da un esercito invasore o da
terroristi. Le persone erano scioccate dal fatto che ciò potesse
accadere nei loro quartieri. Aspetta – ho detto “persone?”
Intendevo, gente di Flint. Come con il Governatore, era OK abusare di
una comunità che non deteneva alcun potere politico o denaro
per contrattaccare. BOOM! (Fonte)

This entry was posted in Estero and tagged , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *