Confessioni sincere di alcuni migranti by Guy Fawkes

Cercate di capirmi……..
Ho ucciso moglie e suocera, nel lontano Burkina Faso. L’unica via di fuga era un barcone per l’Italia.
Avevo un bel giro di puttane a Lagos. Poi ho saputo che gli europei pagano di più: perchè non mettere su un bel giro in Europa?
Ho violentato e ucciso la figlia undicenne del mio vicino di casa. Dovevo scegliere fra la pena di morte e il viaggio verso l’Europa.
Spacciavo farmaci e droghe varie in tutto il Mali, ma giravano pochi soldi nel mio Paese. Allora ho pensato di usare la mia esperienza in qualche Paese ricco.
Rubavo tutto quello che potevo ad Addis Abeba, ma la polizia stava per prendermi. Non ho avuto scelta, e sono scappato in Libia per imbarcarmi.
Torturavo i nemici del colonnello Gheddafi, ed ero bravo. Ma dopo il suo linciaggio, ho capito che presto sarebbe toccato a me. Sono scappato verso l’Italia.
Ho avvelenato 4 mariti con una speciale erba del Togo. Stavano per scoprirmi, e quindi mi sono imbarcata.

This entry was posted in Estero, Italia and tagged . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *