Fatti, invece che retorica by Muad’dib

Troppi morti avremo ancora per le strade d’Europa e d’America. Finchè l’Occidente non smetterà di portare la guerra in tutto il pianeta, tutto il pianeta continuerà a portare la guerra in Occidente. Nella melensa retorica che inonda i mass media dopo ogni tragico e criminale attacco terroristico, nessuno dice le cose più semplici e più ovvie:

1. siano maledetti tutti i politici di ogni Paese che da quasi trent’anni continuano a far combattere una guerra nei Paesi arabi
2. è ora di cominciare a togliere tutte le forze armate occidentali e le basi militari operanti nei e contro i Paesi islamici
3. va ricordato che siamo stati noi a insegnare il terrorismo al pianeta: ETA (800 vittime in Spagna), IRA (quasi 1000 morti in Irlanda), Baader-Meinhof (33 vittime in Germania), SudTiroler (21 morti con 260 attentati), terrorismo rosso, nero e di Stato in Italia (più di 1000 vittime).

Postato in Uncategorized | Commenti disabilitati su Fatti, invece che retorica by Muad’dib

Stati contro la libera informazione by Guy Fawkes

Non si tratta solo di staterelli (come la Corea) o mega-Stati totalitari (come Cina e Russia), ma di Stati dell’Occidente “democratico”. Nell’ultimo decennio gli Usa di Obama hanno perseguitato Assange per Wikileaks; il Vaticano di Bergoglio ha arrestato monsignor Lucio Vallejo Balda e Francesca Immacolata Chaouqui, e rinviato a giudizio i giornalisti italiani Gianluigi Nuzzi e Emiliano Fittipaldi; la Turchia di Erdogan ha chiesto l’ergastolo per 3 giornalisti accusati di “tradimento”.
Wikileaks ha reso pubbliche le porcate degli Usa in tutto il pianeta. Le “gole profonde del Vaticano” hanno divulgato alcuni segreti della finanza creativa papalina. I “traditori” turchi hanno segnalato le connivenze fra governo turco e ISIS. In Italia non c’è bisogno della censura governativa: ci pensano i giornalisti da soli a divulgare solo bufale.

Postato in Uncategorized | Commenti disabilitati su Stati contro la libera informazione by Guy Fawkes

Tasse occulte 1 by Valentina

Ci sono decine di esborsi obbligatori che lo Stato non chiama tasse perchè sono mascherati da “dazioni” da privati a privati.
Ultima, arriva la furbata dei pagamenti solo attraverso via bancomat o carta di credito. Una fregatura per i negozianti che devono dotarsi di apparecchietto (a loro spese) e pagare una tangente ai gestori del danaro virtuale. Il movimento di danaro virtuale non potrà essere contabilizzato dal venditore di caldarroste o dall’idraulico, che dovranno pagare un’altra tassa occulta al commercialista.
Una fregatura per i consumatori che devono ottenere (pagando) un bancomat o una carta di credito, e che rischiano di pagare la tangente ai gestori mediante un aumento dei prezzi. Anche qui, la gestione delle centinaia di scontrini non potrà essere fatta dal vecchietto o dalla massaia analfabeta: anche loro tassati dal commercialista.
Non parliamo degli equivoci che arriveranno da rendiconti errati o truffaldini o dai dati delle carte hackerati.
Chi applaude? Ovviamente le banche e i gestori di carte di credito: membri dell’oligarchia che controlla il regime.

11 motivi per non votare mai | Promemoria per chi insiste a votare | Perchè non votiamo | Le ragioni del non voto

Postato in Uncategorized | Commenti disabilitati su Tasse occulte 1 by Valentina

Memento: gli F35 by Muad’dib

Il primo memorandum è stato firmato dal ministro della Difesa Beniamo Andreatta del governo Prodi nel 1998 con un investimento limitato a 10 milioni di dollari. La decisione di entrare nel programma di sviluppo con la spesa di un miliardo di dollari è stata presa dal governo Berlusconi nel 2002. Gli accordi operativi per la produzione e la costruzione della fabbrica italiana di assemblaggio sono opera del governo Prodi nel febbraio 2007 e nell’aprile 2008.  (fonte)

Andreatta, Prodi e Berlusconi….non dimentichiamolo !

Postato in Uncategorized | Commenti disabilitati su Memento: gli F35 by Muad’dib

Quando lo sfascio è sistemico by William Wallace

La sindaca di Roma non sembra brillare per efficienza e risultati. Ma a chi dovrebbe lasciare il posto? Non certo a quelli che hanno governato Roma con Rutelli (due mandati), Veltroni (quasi due mandati) o Marino. Non certo a quelli che hanno eletto e sostenuto Alemanno. Nemmeno Gesù Cristo saprebbe come sanare lo sfascio del sistema che centro-sinistra e centro-destra hanno creato.

Postato in Uncategorized | Commenti disabilitati su Quando lo sfascio è sistemico by William Wallace

Nuovi schiavi e giudici latitanti by William Wallace

Vengono mandati a vivere in tuguri fatiscenti e inagibili; in accampamenti-discariche; in ruderi vicini al crollo… senza luce, senza acqua, senza servizi igienici; in mezzo ai topi e gli scarafaggi. Un imprenditore italiano che mettesse un extracomunitario a vivere in queste condizioni sarebbe arrestato per maltrattamenti e riduzione in schiavitù. Quello che manca è un giudice coraggioso che faccia lo stesso con i prefetti e il ministro, che relegano i migranti nelle fogne.

Postato in Uncategorized | Commenti disabilitati su Nuovi schiavi e giudici latitanti by William Wallace

Nuovi schiavi e giudici latitanti by William Wallace

Vengono mandati a vivere in tuguri fatiscenti e inagibili; in accampamenti-discariche; in ruderi vicini al crollo… senza luce, senza acqua, senza servizi igienici; in mezzo ai topi e gli scarafaggi. Un imprenditore italiano che mettesse un extracomunitario a vivere in queste condizioni sarebbe arrestato per maltrattamenti e riduzione in schiavitù. Quello che manca è un giudice coraggioso che faccia lo stesso con i prefetti e il ministro.

11 motivi per non votare mai | Promemoria per chi insiste a votare |
Perchè non votiamo | Le ragioni del non voto

Postato in Uncategorized | Commenti disabilitati su Nuovi schiavi e giudici latitanti by William Wallace

Decadenza dell’Occidente

Gli Usa del dopoguerra erano il paradigma dell’efficienza. Per definire come di valore un oggetto, bastava dire che era “americano”. Alberto Sordi ha fatto un film stupendo sul mito americano. Poi sono arrivati il disastro Vietnam, gli scandali Nixon e Clinton, la terza guerra mondiale persa in Afghanistan e in Iraq, la crisi di Wall Street, e Trump: è evidente a tutti lo stato di decadenza del centro dell’impero.
La Germania ci ha abbagliato col mito della precisione, della puntualità, dell’ordine. Poi abbiamo scoperto che difende gli ex gerarchi nazisti, trucca i filtri antiparticolato e si arricchisce alle spalle dell’Unione Europea.
L’Inghilterra ci ha catturato con i Beatles, la minigonna, Agata Christie, James Bond. Poi ci siamo risvegliati scoprendo che la mitica Scotland Yard opera come il nucleo dei Carabinieri di Rivisondoli, e che la sua edilizia è ispirata al modello Ciancimino di Palermo.

Postato in Uncategorized | Commenti disabilitati su Decadenza dell’Occidente

Il ducetto si incarta by Valentina

Da Renzusconi a Rensalvini. Il prossimo passo sarà Rentrump ?

Postato in Uncategorized | Commenti disabilitati su Il ducetto si incarta by Valentina

Crimini occidentali by Muad’dib

Non vi spiegate come mai alcuni estremisti musulmani fanno azioni disperate e criminali contro l’Occidente? Guardatevi il film “Green zone” diretto da Paul Greengrass e interpretato da Matt Damon. Capirete perchè.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Postato in Uncategorized | Commenti disabilitati su Crimini occidentali by Muad’dib