Decreti legge e Presidenti inetti

La Costituzione è da tempo carta straccia. Un decreto-legge, nell’ordinamento giuridico italiano, è un atto normativo di carattere provvisorio avente forza di legge, adottato in casi straordinari di necessità e urgenza dal Governo, ai sensi dell’art. 77 e 72 della Costituzione della Repubblica Italiana. Il decreto-legge deve essere deliberato dal Consiglio dei ministri, emanato dal Presidente della Repubblica e immediatamente pubblicato sulla G.U.
Quanti decreti legge sono stati emanati senza necessità di urgenza? Quanti Presidenti della Repubblica hanno emanato decreti legge NON urgenti?

Postato in Uncategorized | Commenti disabilitati su Decreti legge e Presidenti inetti

GdF come cappuccetto rosso by Valentina

La Guardia di Finanza lancia l’allarme per l’aumento degli appalti truccati. Meglio tardi che mai! Sono quasi vent’anni che TUTTI gli appalti sono taroccati (anche legalmente).

Postato in Uncategorized | Commenti disabilitati su GdF come cappuccetto rosso by Valentina

Idiozie europee by Guy Fawkes

Secondo la giustizia europea non è reato proibire a un dipendente di indossare “qualsiasi segno politico, filosofico o religioso” (come il foulard, non il velo totale, islamico). E’ un esplicito invito a rendere ammissibile solo la tuta da lavoro.
L’Europa non sa ancora che ogni segno emesso dalla persona o dal suo abbigliamento è “politico, religioso o filosofico”. Secondo l’Europa è infatti possibile licenziare i calvi (troppo nazi-skin), i barbuti (troppo talebani), quelli col piercing o i tatuaggi (troppo punk, dark o galeotti), le donne senza reggiseno o con la minigonna (paleo-femministe). Anche chi indossa certi indumenti sarà passibile di licenziamento. Il monclair e le Timberland sono segni di cripto-fascismo; l’eskimo è un segno di appartenenza alla contestazione; jeans e t-shirt sono evidenti segni di propaganda capitalista americana; le borse e le scarpe da 3.000 euro sono segni di una filosofia alto-borghese; le magliette con scritte che osannano gruppi musicali o popstars sono segni politici di appartenenza a sottoculture; le magliette con scritte “filosofiche o politiche”…..tutto da proibire, rendendo licenziabili i trasgressori.

Postato in Uncategorized | Commenti disabilitati su Idiozie europee by Guy Fawkes

La stupidità dei sedicenti antagonisti by William Wallace

Per favore, qualcuno spieghi ai contestatori di Trump che rischiano renderlo meno antipatico.
Per favore, qualcuno spieghi ai contestatori napoletani di Salvini che non fanno altro che portargli voti.

Postato in Uncategorized | Commenti disabilitati su La stupidità dei sedicenti antagonisti by William Wallace

Dagli anni Sessanta gli Usa spiano tutti by William Wallace

Periodicamente i mass media fanno finta di scoprire quello che da sempre tutti sanno: che gli Usa e i loro servi spiano tutti in tutto il pianeta. Per chi ha la memoria corta, ecco un ripassino.

Echelon è una denominazione utilizzata dai media e nella cultura popolare per descrivere la raccolta di signal intelligence (SIGINT) e analisi dei segnali gestita per conto dei cinque stati firmatari dell’accordo UKUSA di sicurezza (Australia, Canada, Nuova Zelanda, Regno Unito e gli Stati Uniti, noto come AUSCANNZUKUS o cinque occhi). È stato anche descritto come l’unico sistema software che controlla il download e la diffusione della intercettazione di comunicazioni via satellite.Per estensione, la Rete Echelon indica il sistema mondiale d’intercettazione delle comunicazioni private e pubbliche.…...L’infrastruttura satellitare è stata insediata all’inizio degli anni sessanta con la messa in orbita di un gran numero di satelliti spia (fonte)

Carnivore è stato messo in funzione dai servizi segreti americani nel periodo immediatamente successivo all’attacco al World Trade Center, per controllare il traffico in rete e prevenire ulteriori attacchi terroristici.Con questa piattaforma è possibile intercettare il traffico sui protocolli di navigazione HTTP, FTP, SMTP, e POP3, inviato o diretto a tutte le porte. L’esistenza di Carnivore viene resa nota il 4 luglio 2000, quando il quotidiano statunitense Wall Street Journal scrive per la prima volta dell’esistenza di Carnivore, nello stesso periodo in cui il senato americano stava dibattendo sul suo possibile impiego.
Soltanto il 26 ottobre 2002 il governo USA concede il via libera per l’utilizzo su larga scala come conseguenza dell’attacco all’America. Da allora viene, infatti, inserito all’interno del pacchetto di misure anti-terrorismo chiamato Patriot Act per contrastare il terrorismo mondiale ed in particolare l’organizzazione di Al-Qaeda. Il progetto Carnivore è derivato da una precedente esperienza molto simile denominata “Omnivore“, che già permetteva di focalizzare l’attenzione su un particolare utente, controllarlo in ogni suo movimento nel cyberspazio oltre a consentire un’analisi approfondita su tutta la posta elettronica, e dal sistema di sorveglianza “Echelon”, messo in atto dalla National Security Agency (NSA) durante il periodo della Guerra Fredda.
(Fonte)

Special Collection Service (Scs)…….Ad oggi, le intercettazioni top secret del governo tedesco da parte della Nsa rivelate da WikiLeaks sono sei in tutto. Queste ultime tre appena pubblicate risultano raccolte con metodi “non convenzionali”. Una fonte con profonda conoscenza dello scandalo Nsa, ma che pretende l’anonimato, spiega a l’Espresso che i metodi “non convenzionali” si riferiscono alla raccolta delle conversazioni fatta, nella maggior parte dei casi, dallo “Special Collection Service” (Scs), l’unità più delicata della Nsa, che opera nelle ambasciate e nei consolati americani in giro per il mondo, sotto copertura diplomatica e in collaborazione con la Cia. Almeno fino al 2010, in Germania l’Scs operava a Berlino e Francoforte, mentre in Italia a Roma e Milano. Germania e Italia, stando a un file top secret di Edward Snowden che risale al 2010, sono le uniche nazioni europee con due sedi dell’Scs. (Fonte)

Postato in Uncategorized | Commenti disabilitati su Dagli anni Sessanta gli Usa spiano tutti by William Wallace

Come d-epurare il regime? by William Wallace

Due proposte indecenti per d-epurare il regime e risparmiare spese inutili:
1. visto che il Parlamento serve solo a votare la fiducia, possiamo abolirlo e sostituirlo con sondaggi telefonici.
2. visto che per scovare gli assenteisti, i timbratori compulsivi di cartellino, e i picchiatori di bambini e disabili servono i Carabinieri, possiamo lincenziare tutti i capi (apicali e intermedi) dei servizi pubblici.

Postato in Uncategorized | Commenti disabilitati su Come d-epurare il regime? by William Wallace

La vergogna dei Presidenti by Guy Fawkes

Non bastava la vergogna di Napolitano che ha graziato tre torturatori americani. Ora si aggiunge il pallido Mattarella che grazia l’ultima rapitrice ancora in carcere. Gli spioni graziati sono colpevoli delle “extraordinary renditions”, che tradotto in chiaro significa rapimento, incarceramento e tortura di soggetti sgraditi agli Usa, presso Paesi amici, cioè servi, come l’Italia.

Postato in Uncategorized | Commenti disabilitati su La vergogna dei Presidenti by Guy Fawkes

Contro tutti I muri by Guy Fawkes

Le contestazioni americane contro il “muro di Trump” sono ridicole. Tutti I muri in genere andrebbero abbattuti, e tutti  i  confini nazionali andrebbero aboliti. Ma dove erano i contestatori nel 1990 quando la prima parte del muro fu avviata da Bush? E dove erano quando Clinton prima e poi Hillary e Obama votavano l’ampliamemnto del muro?  (leggi la storia del muro Usa-Mexico)

Le contestazioni extra-americane sono parimenti paradossali. Gli sdegnati di oggi erano distratti quando veniva fatto un muro fra le due Coree, o quando Israele circondava con un muro la Palestina. Questo dovrebbero poi tentare di entrare illegalmente in Canada, Australia, Nuova Zelanda, Cina, Egitto, Sudafrica, Marocco, Portogallo e decine di altri Paesi per vedere in quanti minuti sarebbero arrestati o accoppati.

Postato in Uncategorized | Commenti disabilitati su Contro tutti I muri by Guy Fawkes

La Repubblica dei "peti" by Valentina

La prima Repubblica era quella delle inaugurazioni e del taglio dei nastri. La seconda Repubblica è quella delle commemorazioni e delle giornate dedicate. Dalla “Giornata nazionale della Bandiera” (7 gennaio), alla “Giornata nazionale per la promozione della lettura” (24 marzo); dalla “Giornata nazionale del Sacrificio del lavoro italiano nel mondo (8 agosto), alla “Giornata dell’Onu” (24 ottobre). Tutto fa Brodo per i “peti” dei gerarchi in tv.

Postato in Uncategorized | Commenti disabilitati su La Repubblica dei "peti" by Valentina

Il regime della vergogna by William Wallace

La giornata di oggi segna uno dei punti più bassi della storia del regime, da anni supportato dalla maggiornza artificiale del PD.
Un ergastolano viene rilasciato dal Portogallo e sparisce, senza che il nostro Ministero degli Esteri emetta un suono (troppo concentrato sul caso Regeni).
Un violentatore pedofilo dopo vent’anni di processi viene rilasciato per scadenza dei termini (troppo scarse le risorse della magistratura).
Il capo dell’UNAR, dipartimento Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio, si dimette dopo un servizio de LeJene. Hanno dimostrato che l’UNAR finanzia anche associazioni che si occupano di orge e prostituzione maschili. Chi aveva messo in quel posto Francesco Spano e perchè? Forse era lì all’insaputa della Presidenza del Consiglio e della “eversiva” minoranza del PD.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Postato in Uncategorized | Commenti disabilitati su Il regime della vergogna by William Wallace