Inique tasse occulte (da abolire a costo zero) by Valentina

Attilio Befera, direttore dell’Agenzia delle Entrate commenta: «C’è una maggioranza silenziosa che non evade, sulla quale la pressione fiscale è del 55% . Ma in qualche caso la pressione è anche superiore, alcuni imprenditori mi hanno parlato del 70%».
Perchè i dati fiscali non tengono conto delle tasse locali e delle tasse occulte. Quelle locali sono note, dall’Imu alla Tari, alle tasse fisse sulle utenze anche se non le usi. Di quelle occulte si parla pochissimo.Se lo Stato ti obbliga per legge a dare soldi a qualche ente privato o semi-pubblico, si tratta di tassa occulta perchè non viene chiamata così. ma resta una tassa.

Eccome alcune.

1. il canone RAI è una tassa che colpisce anche chi la RAI vorrebbe chiuderla
2. 850 euro di multa per un parcheggio in zona disabili è una tassa (tant’è che i Comuni mettono le tasse stradali in bilancio)
3. 80 euro per un finta visita rinnovo patente è una tassa
4. 50/100 euro per una finta revisione dell’auto è una tassa
5. l’iscrizione obbligatoria lla Camera di Commercio è una tassa
6. l’iscrizione obbligatoria agli ordini professionali è una tassa
7. l’obbligo di ricorrere al notaio per ogni atto è una tassa
8. tutti i dispositivi di sicurezza, obbligati dalla ignavia dello Stato contro il crimine, sono una tassa
9. l’obbligo di avere un conto in banca ha un costo ed è una tassa
10. la PEC è una casella obbligatoria per inviare e ricevere fatture: è una tassa

……………………. eccetera, eccetera, eccetera per altri centinaia di casi

Il lato osceno delle tasse occulte è che non sono proporzionali (come l’Iva), cioè non distinguono il ricco dal povero. Una multa stradale da 800 euro è ridicola per chi gira in Ferrari, ma è catastrofica per chi gira con una 500 del 1990. Il canone RAI è un’elemosina per chi ha un reddito di 10.000 euro al mese, ma un salasso per chi vive con 500 euro al mese.
Un governo che volesse veramente detassare dovrebbe cominciare dalle centinaia di tasse occulte che lo Stato impone a favore di ceti privati. Sarebbe una vera riforma a costo zero per lo Stato.

Postato in Italia | Taggato | Commenta

Se l’Italia avesse un governo coraggioso by Valentina

Ci sono le condizioni perchè l’Italia si avvicini alla Gran Bretagna e agli Usa, proponendosi come leader dei Paesi mediterranei. e mettendo nell’angolo Francia e Germania. Se avessimo un governo coraggioso…..

Postato in Futuro | Taggato | Commenta

Papi da condannare by William Wallace

Karol Wojtyla, papa Giovanni Paolo II (Santo subito), ha governato la multinazionale di Dio per 27 anni (1978-2005).
Joseph Ratzinger, papa Benedetto XVI (ora emerito), ha governato la multinazionale di Dio per 8 anni (2005-2013).
Jorge Mario Bergoglio, papa Francesco (rivoluzionario), governa la multinazionale di Dio da 5 anni.
Se fossi un cattolico sarei molto arrabbiato nel vedere centinaia di milioni di dollari raccolti dalla comunità dei credenti spesi per risarcire le vittime di preti e vescovi pedofili, senza che ben tre Papi facessero alcunchè.

Postato in Costume, Estero | Taggato | Commenta

La UE boccia l’Italia by Guy Fawkes

Troppo tardi…….gli italiani hanno bocciato la UE vent’anni fa.

Postato in Estero, Italia | Taggato | Commenta

L’Italia non ha scampo by Valentina

Postato in Italia | Taggato | Commenta

Sondaggisti buffoni e Obama iettatore by Guy Fawkes

Le elezioni Usa di midterm provano due cose. La prima è che i sondaggisti sono dei buffoni. Avevano sbandierato un tsunami democratico, che si è rivelato un’ondina.
La seconda è che Obama è un vero iettatore. Si è speso contro la Brexit, e la Brexit ha vinto. Ha sostenuto il referendum Renzi, ed è arrivata una Caporetto. Ha cavalcato l’ipotetico tsunami democratico, che si è rivelato un modesto incremento dell’opposizione a Trump, inferiore  a quello di tutte le precedenti “midterm” (anche a quelle che avevano colpito Obama).

Postato in Estero | Taggato | Commenta

Il Piave mormorava e i nonni morivano….per niente! By valentina

Postato in Guerre | Taggato | Commenta

Hanno la faccia da….. mulo! by William Wallace

Non ci hanno ancora detto dove e come sono sparite le donazioni per Amatrice e dintorni, che sono qua a chiedere soldi (da fare sparire, di nuovo) per i disgraziati della Sicilia e del Veneto. Se volete aiutare, mandate un assegno a una famiglia colpita dal disastro, ma non versate un euro alle sanguisughe…..

Postato in Italia | Taggato | Commenta

Gli USA amici di Hitler by Muad’Dib

………………….Alla vigilia della Seconda guerra mondiale, il 95% della produzione di esplosivi proveniva dalla I.G. Farben e dalla
Vereinigte Stahlwerke. Tale produzione era stata possibile grazie ai
prestiti e all’assistenza tecnologica americana. La I.G. Farben avrebbe permesso a Hitler la preparazione alla guerra, e avrebbe anche sfruttato la manodopera dei prigionieri nei campi di concentramento, fino alla morte. Il 14 giugno 1940, la Standard Oil e la I.G. Farben istituirono il campo di concentramento di Auschwitz, col preciso intento di avere manodopera schiavile. La società I.G. Farben era controllata dai Rothschild, che utilizzavano uomini di facciata per nascondersi, come fanno a tutt’oggi.(Fonte)
La I.G. Farben elaborò nuove tecniche per ricavare benzina dalle riserve di carbone, permettendo così a Hitler di pianificare una lunga guerra di conquista. Gli accordi con i Rockefeller (che controllavano  numerose società e banche) permisero alla Germania di avere tutto ciò che necessitava alla guerra: acciaio, gomma, benzina, petrolio e esplosivi……………Ai prestiti dei Rothschild e dei Morgan si aggiungevano le tecnologie necessarie allo sviluppo economico e alla preparazione della guerra. La Ford Motor Company e la General Motors si occuparono della produzione dei carri armati. La società americana Bendix Aviation, controllata dalla G.M., si occupò di fornire la tecnologia necessaria al pilotaggio automatico degli aerei.
Le autorità americane erano al corrente di ciò che stava avvenendo. L’ambasciatore americano in Germania William Dodd, nel 1936,
scrisse a Roosevelt: “Attualmente più di cento società americane hanno qui delle consociate con cui collaborano. I Dupond hanno
tre alleati in Germania che facilitano gli affari nell’ambito degli
armamenti. L’alleato principale è la I. G. Farben, un’espressione
del governo, che elargisce 200.000 marchi all’anno a una organizzazione propagandistica che opera sull’opinione pubblica americana. La Standard Oil Company (filiale di New York) ha inviato qui 2.000.000 di dollari nel dicembre 1933 e sborsa 500.000 dollari all’anno per aiutare i tedeschi a produrre surrogati del gas a scopo bellico… Il presidente della International Harvester Company mi ha detto che i loro affari qui sono aumentati del 33% annui (produzione armiera, credo), ma che non potevano esportare niente. Anche i nostri produttori di aerei hanno stretto accordi segreti con i Krupps. La compagnia General Motors (Morgan) e Ford fanno floridi affari qui attraverso le loro consociate e esportano i profitti. Cito questi fatti perché complicano le cose e vanno ad accrescere i pericoli di guerra”. (Fonte)

NOTA: I membri del Direttivo I.G.Farben erano: Edsel Ford, Charles Mitchell (Rockfeller Bank), Walt Teagle (Presidente di Standard Oil), Paul Warburg (capo della Federal Reserve), Herman Metz, direttore della Bank of Manhattan, controllata da Warburg. Direttore era Max Warburg, fratello di Paul. : Edsel Ford, Charles Mitchell (Rockfeller Bank), Walt Teagle (Presidente di Standard Oil), Paul Warburg (capo della Federal Reserve), Herman Metz, direttore della Bank of Manhattan, controllata da Warburg.

Postato in Estero, Guerre | Taggato | Commenta

Legislazione assassina by William Wallace

La tragica morte di 9 persone a Calteldaccia è la prova provata di un’Italia malata a tutti i livelli, ma sopratutto a livello legislativo. Incompetenze, malafede, interessi di cittadini senza scrupoli sono amplificati da una legislazione impotente, assurda, inefficace.

1) Chi ha consentito la costruzione illegale, gli amministratori locali dell’epoca, l’ha fatto per voto di scambio o per tangente. Non ci vuole molto a fare una legge che obblighi l’ente locale a mettere i sigilli ai cantieri illegali, e una legge che punisca gli amministratori che non lo fanno.
2) Gli amministratori seguenti si trovano una costruzione abusiva e procedono con un iter per l’abbattimento. Si attende  che la magistratura lumaca decida. Non ci vuole molto a fare una legge che in via provvisoria eviti l’uso dell’edificio, con dei sigilli o con una “lettere scarlatta” sulla facciata in modo che non sia abitabile, affittabile o vendibile.
3) Nell’attesa delle sentenze di abbattimento, non ci vuole tanto a fare una legge che proibisca alle aziende di gas, luce, acqua o rifiuti di  fornire servizi ad una costruzione abusiva.
4) Per seguire una causa al TAR un Municipio di 1000 anime deve spendere fino a 5.000 euro, che moltiplicati per 10-100 costruzioni abusive significa azzerare il bilancio comunale. Non è impossibile fare una legge che consenta ai Comuni di ricorrere al TAR a costo zero.
5) Arriva la sentenza di abbattimento, ma il Comune non ha i soldi per eseguirla. E’ troppo difficile fare una legge che imponga i costi per l’abbattimento a chi ha costruito abusivamente. Comunque, in attesa dell’abbattimento, esiste o no una legge che obblighi (a punisca, se non lo fa) l’amministrazione locale a inibire l’accesso all’ edificio abusivo ?

I nove morti di Casteldaccia stanno sulle coscienze del costruttore abusivo, degli amministratori locali e regionali, della magistratura amministrativa, dei governi e delle Camere degli ultimi 20-30 anni. Scommettiamo che non succederà niente se non un buffetto sulla guancia al Sindaco?

Postato in Costume, Italia | Taggato | Commenta

Impegni presi e….elezioni by Valentina

Un giorno sì e uno no i burocrati della UE richiamano l’Italia al mantenimento degli impegni presi coi partners europei. Naturalmente, si guardano bene dall’avviare un processo di cambiamento di questi impegni. Una simile posizione rende le elezioni del tutto superflue e gli accordi internazionali teoricamente eterni.

Postato in Estero, Italia | Taggato | Commenta

Politici e legislazione criminali by Valentina

Se lasciate la vostra auto in mezzo alla strada, arriva quasi subito
il carro-attrezzi che la porta in un deposito. Per riaverla dovete pagare e se per caso avete ragione, potete chiedere -dopo- il rimborso dei soldi.
Se iniziate a costruire una villa o un condominio in mezzo a un fiume, nessuno interviene, vi lasciano finire l’opera, e ve la lasciano riempire di famiglie. Poi forse vi mandano un ordine di demolizione, contro cui potete fare ricorso al TAR ….e passano 10-20 anni dalla prima pietra.

Poi il fiume si ingrossa e straripa, e la vostra famiglia sparisce: nove morti in un solo colpo. Chi è colpevole di tutto ciò? La famiglia distrutta ha le sue colpe, ma ha già pagato con un’esecuzione di massa. Vogliamo carcerare chi ha costruito e affittato l’edificio? Vogliamo carcerare il capo della Polizia urbana e il Sindaco che non hanno messo i sigilli il giorno stesso che i lavori di costruzione sono iniziati? E se per caso esiste qualche legge che impedisce a Sindaco e vigili di mettere i sigilli, possiamo mettere alla gogna i Ministri e i Parlamentari responsabili?

Bufale e fake news del potere dominante

Postato in Costume, Italia | Taggato , | Commenta

Chiedeteci se siamo europei! by Valentina

Postato in Estero, Italia | Taggato | Commenta

Lo Stato padrone by Valentina

Se non paghi le tasse ti appioppano interessi e mora. Se lo Stato non ti paga ciò che deve, niente interessi e niente mora.

Postato in Italia | Taggato , | Commenta

Zombies europei by Guy Fawkes

Postato in Estero | Taggato | Commenta